5 film imperdibili durante la quarantena da Covid-19 (se hai Netflix)

Tutti a casa, quasi nascosti dal mondo ad aspettare che, il tempo ci porti via questo maledetto Covid-19. Quale miglior modo allora per godersi qualche nuovo film mai visto? Ci viene in soccorso Netflix…
 (clicca qui per accedere a tutto il catalogo)
Al momento su Netflix si trovano più di 6.400 film. Sono tanti, ma Netflix ha uno stile di navigazione che ti propone, più o meno, sempre gli stessi film a meno che tu non faccia una ricerca per titolo o attore.
In questa insalata di titoli triti e ritriti ti propongo 5 film imperdibili che forse non conosci neppure ma che meritano di essere visti:

1° posto: Whiplash

WhiplashAndrew studia batteria jazz nella più prestigiosa ed importante scuola di musica di New York, è al suo primo anno e già viene notato da Terence Fletcher, temutissimo e inflessibile insegnante che a sorpresa lo vuole nella propria band. Il ragazzo è eccitato dalla possibilità ma non sa che in realtà sarà un inferno di prove, esercizi e umiliazioni come non pensava fosse possibile. Gli standard richiesti da Fletcher sono mostruosi e progressivamente alienano sempre di più Andrew dalle altre parti della sua vita.

 

 

 

 

 

2° posto: Quei bravi ragazzi

quei bravi ragazziHenry Hill, figlio di emigranti italo-irlandesi, fin da giovane entra a far parte della piccola mafia dei quartieri poveri di New York. Ma ben presto scopre la ferocia dei boss locali che usano chiamarsi fra di loro “bravi ragazzi”… Un cast d’eccezione per un film d’altri tempi!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3° posto: Il discorso del re

il discorso del reDuca di York e secondogenito di re Giorgio V, Bertie è afflitto dall’infanzia da una grave forma di balbuzie che gli aliena la considerazione del padre, il favore della corte e l’affetto del popolo inglese. Figlio di un padre anaffettivo e padre affettuoso di Elisabetta (futura Elisabetta II) e Margaret, Bertie è costretto suo malgrado a parlare in pubblico e dentro i microfoni della radio. Sostituito il corpo con la viva voce, il Duca di York deve rieducare la balbuzie, buttare fuori le parole e trovare una voce. Lo soccorrono la devozione di Lady Lyon, sua premurosa consorte, e le tecniche poco convenzionali di Lionel Logue, logopedista di origine australiana. Tra spasmi, rilassamenti muscolari, tempi di uscita e articolazioni più o meno perfette, Bertie scalzerà il fratello “regneggiante”, salirà al trono col nome di Giorgio VI e troverà la corretta fonazione dentro il suo discorso più bello. Quello che ispirerà la sua nazione guidandola contro la Germania nazista.

 

 

 

4° posto: Il petroliere

Il petroliereDaniel Plainview è un cercatore d’argento che, alla fine dell’800 trova il petrolio nell’Ovest degli Stati Uniti. La sua ricchezza diventa considerevole, ma l’uomo, sempre più accecato da una misantropia assoluta, allontanerà da sé anche il figlio, precipitando sempre più nell’avidità del possesso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5° posto: Le iene

Le ieneLos Angeles. Una rapina a un importatore di diamanti che avrebbe potuto dare un ottimo bottino con un rischio calcolato si trasforma in una sparatoria che costringe i malviventi a una fuga disordinata. C’è però un punto di ritrovo prestabilito da Joe, il loro capo. Si tratta di un deposito abbandonato che viene raggiunto per primi da Mr. White e Mr. Orange gravemente ferito. Ognuno degli appartenenti alla banda ha finora conosciuto gli altri solo con il nome di un colore per evitare eventuali delazioni. Ma è proprio il dubbio che al loro interno si nasconda un infiltrato della polizia che comincia a tormentare i soggetti che, progressivamente, raggiungeranno il punto di raccolta.