HORIZON, MANIPOLATRICE GRAVITAZIONALE

Quasi un secolo fa, le Terre Straniere erano sull’orlo di una crisi energetica catastrofica. Alla dott.ssa Mary Somers, un’astrofisica dalla personalità eccentrica, fu affidato il compito di trovare una soluzione. Così Mary si trasferì alla stazione di ricerca di Olympus insieme alla sua famiglia, mettendosi subito all’opera.

Con l’aiuto della sua assistente, la dott.ssa Reid, Mary scoprì il branthium, un elemento che era convinta potesse essere fonte di energia illimitata. Ma il branthium poteva solo essere recuperato dai dischi di accrescimento dei buchi neri, perciò Mary si avventurò in una pericolosa missione insieme alla dott.ssa Reid per dimostrare la sua teoria.

Prima di partire promise a suo figlio Newton che sarebbe tornata sana e salva. Ma la dott.ssa Reid la tradì, rubando il branthium e spingendo il suo shuttle nell’orbita del buco nero. Grazie al suo ingegno, Mary riuscì a modificare il suo robot NEWT per liberarsi. Ma lo scorrere del tempo è molto diverso ai margini dei buchi neri, e a quel punto erano ormai trascorsi 87 anni.

Ora Mary è determinata a finanziare le sue ricerche, nella speranza di trovare un modo per tornare indietro nel tempo e riabbracciare suo figlio. Si unisce agli Apex Games come Horizon, maestra della gravità, in occasione dell’arrivo dei giochi a Olympus, la città che un tempo fu la sua casa e dove promise di ritornare.

Vero nome Dott.ssa Mary Somers
Età 37 (più altri 88 circa…)
Mondo d’origine Psamathe
Abilità tattica Ascensore gravitazionale
Abilità passiva Passeggiata spaziale
Abilità Ultimate Buco nero