Recensione e prova Amazfit GTS – Display super, durata incredibile e ottimo per lo sport

Amazfit sembra non voler fermare la sua corsa alla scalata del mondo smartwatch. La parente di Xiaomi, rilascia un orologio dietro l’altro e in questo articolo ci occuperemo della recensione dell’Amazfit GTS (vai al sito QUI)

Ho ricevuto in regalo il fantastico Amazfit GTS a novembre e dopo 6mesi di utilizzo ne sono entusiasta.

schermo amazfit gtsIl display:

La prima cosa che colpisce è sicuramente l’alto livello del display (addirittura più performante di quello dell’Apple watch. Si tratta di un display 1,65″ con tecnologia AMOLED e risoluzione di 348 x 442 pixel, ben definito e dai colori brillanti. La luminosità permette di essere settata in modalità automatica in modo che si adatti alla luce ambientale e permetta una ottima leggibilità anche all’esterno (ci vuole circa mezzo scondo per adattare la luminosità del display) ma potete gestirla manualmente semplicmente sfogliando il menù del GTS scrollando con il dito verso l’alto. C’è anche una modalità always-on che mostra semplicemente l’orario digitale ma ne diminuisce notevolmente l’autonomia.

Lo schermo è protetto da Gorilla Glass 3, dunque con elevata resistenza ai graffi; si tratta di un notevole pregio dato che il display di un orologio è sembre soggetto a graffi.

La batteria:

La seconda caratteristica che colpisce di più è la durata della batteria da 220 mAh, con always-on disattivato e battito cardiaco 24 ore su 24 garantisce un’autonomia di circa 20giorni; se a questo aggiungiamo anche un paio di attività allaperto che includano la modalità di rilevamento GPS l’autonomia globale scende a circa 14giorni.

Funzionalità:

amazfit gtsIl sistema operativo permette di avere un menù che si sviluppa in verticale scorrendo con il dito e presenta le seguenti funzionalità:

  • Meteo: Permette di visualizzare le previsioni meteo della giornata e dei 7 giorni successivi
  • Notifiche: Visualizza le ultime notifiche ricevute dalle applicazioni sincronizzate con lo smartphone tramite l’app ufficiale Amazfit (disponibile sia per Android che per Apple)
  • Musica: Permette la gestione della riproduzione dei brani musicali dello smartphone
  • Sveglia: Possibilità di impostare sveglie che, all’attivazione faranno vibrare il GTS
  • Battito: Monitoraggio del battito cardiaco (manualmente o tramite rivelazione continua da settare nell’app)
  • Esercizio: Menù di gestione delle attività sportive (in seguito i dettagli)
  • Attività: Resoconto degli esercizi registrati
  • Avviso evento: Gestisce gli eventi e i promemoria sincronizzati con l’app
  • PAI: è l’acronimo per Personal Activity Intelligence, un indicatore che monitora l’attività personale e si basa sui dati della frequenza cardiaca (se rilevata in automatico)
  • Più: Menù per accedere alle funzioni Bussola, Cronometro, Conto alla rovescia, Cerca cell.
  • Impostazioni: Gestisce la skin del quadrante, l’autospegnimento schermo e le info di sistema

Sport:

Il tracciamento delle attività sportive è stata una piacevole scoperta. Dato il costo contenuto dello smartwatch mi sarei apsettato una tracciatura molto “easy” ed invece permette di accedere a dati molto precisi e rilevati senza sbavature a partire dalla posizione GPS passando per il battito cardiaco, le calorie consumate e molto altro.

Gli sport tracciabili sono: Corsa, camminata, ciclismo, corsa domestica, ciclismo al coperto, nuoto all’aperto, nuoto in piscina, ellittica, alpinismo, corsa in pista, sci, palestra.

Amazfit GTS rilevamento battitoLa ricarica della batteria avviene appoggiando l’orologio alla base di ricarica che si aggancia in modo magnetico e quindi evita la possiible rottura di pin da inserire e togliere.

In conclusione, dopo 6 mesi di utilizzo, consiglio l’acquisto di questo smartwatch sia per l’aspetto estetico che per le funzionalità.

Il prezzo ufficiale sul sito amazfit.shop è di 129€ ed è disponibile in varie colorazioni.

Su amazon è attualmente in vendita a 119€ compreso di spedizione (a questo link)

App amazfit GTS